Jonas Pescara

 

Chi siamo

Jonas Pescara nasce nel 2013 dal desiderio di promuovere, diffondere e rendere praticabile la psicoanalisi nel territorio di Pescara e di tutto l’Abruzzo.
Si rivolge a soggetti che soffrono a causa di disturbi del comportamento alimentare (anoressie, bulimie, obesità), depressioni, ansia, attacchi di panico, fenomeni psicosomatici, dipendenze patologiche (da sostanze, alcol, internet, gioco d’azzardo), disagio della famiglia, problemi relazionali e di coppia e, più in generale, a tutti coloro che vivono un momento di difficoltà.
Jonas Pescara si inserisce nel tessuto sociale come un luogo d’ascolto che consenta al soggetto di prendere la parola e valorizzare la propria singolarità, venendo a capo dei nodi problematici che causano la sua sofferenza. L’intento è quello di offrire un’occasione di cambiamento, l’opportunità di interrompere la ripetizione di ciò che viene vissuto come doloroso, grazie a percorsi personalizzati attraverso tariffe sostenibili.

7

Cosa facciamo

Proponiamo colloqui e incontri con psicoterapeuti e psicologi per attacchi di panico, depressione, dipendenze, disturbi alimentari e altri sintomi di disagio della persona, della coppia e della famiglia.

 

Prenota un appuntamento

L’equipe

I professionisti che ti accompagneranno.

vedi di più

Responsabile:

  • Cristian Prosperini
    psicologo, psicoterapeuta

Team:

  • Antonio Ciancarelli
    psicoterapeuta
  • Cristian Prosperini
    psicologo, psicoterapeuta
  • Daniele Pizzarelli
    psicologo
  • Noemi Sisto
    psicologa, psicoterapeuta

Iniziative Jonas Pescara

Nessun evento trovato!

contattaci

Via Nicola Fabrizi, 161
Pescara

Orari di apertura
Lunedì e Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00.
Martedì, mercoledì e venerdì dalle
9.00 alle 13.00.


CHIAMACI

Potete scriverci a pescara@jonasitalia.it oppure compilare il modulo sottostante.

Privacy

Segui i nostri social

ALTRE SEDI

scopri Jonas italia

La libertà porta con sé sempre la responsabilità della scelta, la dimensione dell’angoscia. Gli esseri umani a volte possono preferire, in modo paradossale, le catene la schiavitù alle libertà.

Massimo Recalcati