L’azzardo del gioco

Mar 23, 2015

L'azzardo del gioco

L’azzardo del gioco

Una lettura per i giocatori e le loro famiglie

di Paola Gottardis

Nelle culture arcaiche il gioco è una pratica mediante cui l’uomo può permettersi di interagire con gli dei, ovvero uno spazio magico dove l’essere umano acquista poteri speciali che lo pongono al di sopra della sua posizione asservita agli spiriti superiori.

Nella società attuale il concetto di gioco è legato a quello dell’infanzia, età dell’oro dove il gioco stesso occupa un posto speciale e privilegiato per il bambino. Momenti ludici sono pensati anche per gli adulti, come delle piacevoli pause nello scorrere frenetico della quotidianità.

Non tutti quelli che giocano diventano gamblers, ma è pur vero che in qualche modo l’azzardo deve avere inizio. Si incomincia per vincere e poi non si finisce finché non si perde tutto.

Dove termina il divertimento e inizia la dipendenza? Questo libro vuole essere una riflessione su tale fenomeno che ha avuto una diffusione enorme negli ultimi anni, tanto da essere considerato un sintomo della società contemporanea. Se è vero che non c’è una “personalità gambler”, è pur possibile fare delle considerazioni su ciò che alimenta la spinta al godimento mortifero dell’azzardo, per tentare di dare un senso a tale dipendenza, ai giocatori e alle loro famiglie.

Acquista il libro