Jonas Lecco

 

Chi siamo

Jonas Lecco – centro di clinica psicoanalitica per i nuovi sintomi – è attivo dal 2017 nel trattamento del disagio contemporaneo e in particolare di anoressia-bulimia, depressioni, ansia e attacchi di panico, dipendenze, disagio infantile, della coppia e della famiglia.
L’èquipe del Centro Jonas Lecco crede fortemente nell’importanza del fare rete con i Servizi, le Istituzioni e gli Enti presenti sul territorio per offrire alla comunità un’ampia possibilità di accoglimento e analisi dei bisogni, per tale ragione si sta attivando per intessere legami e costruire collabirazioni con le realtà presenti sul territorio.
In linea con l’esperienza degli altri Centri Jonas, Jonas Lecco intende offrire un luogo di ascolto che consenta al soggetto di prendere parola e di valorizzare la propria singolarità, grazie a percorsi personalizzati.
Ampia attenzione viene data all’organizzazione di iniziative di informazione, sensibilizzazione e culturali con particolare attenzione alla dimensione storico-sociale dei sintomi contemporanei.

7

Cosa facciamo

Proponiamo colloqui e incontri con psicoterapeuti e psicologi per attacchi di panico, depressione, dipendenze, disturbi alimentari e altri sintomi di disagio della persona, della coppia e della famiglia.

 

Prenota un appuntamento

L’equipe

I professionisti che ti accompagneranno.

vedi di più

Responsabile:

  • Simona Viganò
    psicologa

Team:

  • Luca Ciusani 
    psicologo, psicoterapeuta
  • Massimiliano Soldati 
    psicologo
  • Monica Felisetti 
    psicologa

Iniziative Jonas Lecco

Nessun evento trovato!

contattaci

C.so Martiri della Liberazione, 102/A
Lecco

Orari di apertura
Dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 18.30

CHIAMACI

Potete scriverci a lecco@jonasitalia.it oppure compilare il modulo sottostante.

Privacy

Segui i nostri social

ALTRE SEDI

scopri Jonas italia

La libertà porta con sé sempre la responsabilità della scelta, la dimensione dell’angoscia. Gli esseri umani a volte possono preferire, in modo paradossale, le catene la schiavitù alle libertà.

Massimo Recalcati